2017 – Focus Isola di Albarella

Il mercato immobiliare turistico per la sua natura e clientela che spesso comprende molti acquirenti stranieri, in particolare dai paesi dell'Est Europa, evidenzia andamenti e reattività ben differenti da quello residenziale nella terraferma. Ma quando si parla di un'isola con il 98% dei lotti edificati, un ambito naturalistico chiuso ove è consentita solo l'accesso ai residente, peraltro 24 ore su 24 sorvegliato dalla vigilanza, come ha impattato la crisi e quali sono le tendenze future? Non si tratta solo di analizzare passivamente i dati e trarne le conclusioni, ma valutare le dinamiche socio economiche dei proprietari, visto che la maggior parte delle edificazioni sono state realizzate tra il 1974 ed il 1988. Famiglie che hanno beneficiato della loro abitazione ed ora vengono messe in vendita con aspettative ambiziose. Causa l'innovazione tecnologica, i nuovi standard abitativi, tali immobili non sono più confacenti agli utilizzi oggi richiesti. La valutazione immobiliare di tali asset sono spesso oggetto di considerazioni legate al principio dell' HBU, introdotto dalle recenti metodologie unificate dal regolamento (UE) 575/2013, recepita dal Decreto legislativo 21 aprile 2016 n.72 di attuazione della direttiva 2014/17/UE. Non è possibile fare una valutazione del tipo "tradizionale" senza comprendere le dinamiche del mercato, gli aspetti socioeconomici e la geografia della clientela potenziale che passa attraverso l'analisi delle loro richieste ed usi.

I commenti sono chiusi

<-- ezapp prot2 - ezpp_pn /notizie/novita/-->